Journey, In viaggio col dolore




18. FLASH. L' Amore per se stessi.

Nel post precedente scrivevo:
 
'Dopo tanta sofferenza, sperimentai un'armonia anche spirituale. Il cibo sano, il clima vacanziero, l'amicizia della mia amica, la dimensione naturale e spirituale, i sorrisi e la gentilezza degli abitanti, il sole in piscina, la bellezza delle stoffe e dell'arte balinese, i massaggi furono una nutriente cura per il mio corpo, la mia mente e la mia anima.' 
 
Non sempre ce lo ricordiamo, e spesso ci concentriamo solo su una delle nostre parti, quando andrebbero amate tutte, contemporaneamente. Almeno, io ho scoperto che per stare bene, devo fare cosi'. Oltre che di buon cibo, e di cure per il corpo, ho bisogno di buona cultura, edificante e di ispirazione. E poi ho bisogno di bellezza, che eleva la mia energia e di meditazione che nutre la mia anima, e di amore dalle persone care, per stare nel cuore. Infine, di coerenza con tutte queste parti. Che la mente sia coerente col mio cuore e col mio essere.
 
 
'L'amore per te stesso è realizzare che sei molto di più del tuo corpo fisico. 
L'amore per te stesso è amare tutto di te, inclusa la tua anima, il tuo sé superiore.' 
Anita Moorjani
 
 
 
 
LEGGI IL PROSSIMO EPISODIO QUI

 

 
 
HAI UN AMIC@ CHE VIAGGIA NEL DOLORE? CONDIVIDI USANDO I PULSANTI SOTTOSTANTI, QUI!