Journey, In viaggio col dolore




10. FLASH. Amore per se stessi.

Quello dell' amore per se stessi, dell' amarsi, è una storia lunga e complessa, la storia di una vita! 
Abbiamo compreso che non è egoismo amarsi e darsi del bene, ritagliarci degli spazi in cui stare in compagnia di noi stessi, praticare un lavoro e/o attività che ci rispecchiano e corrispondono, perchè che cosa diamo se non facciamo noi per primi il percorso? Se non viviamo in prima persona sulla nostra pelle l' amore? Se non conosciamo il nostro modo unico di darci e dare amore?
 
"E' inutile cercare chi ti completi. Nessuno completa nessuno. Devi essere completo da solo per poter essere felice."
Eric Fromm
 
Amarmi voleva dire darmi del buon cibo, vivere in un bel posto con un buon clima, disporre del mio tempo come meglio preferivo, praticare la meditazione e la consapevolezza e frequentare persone che fossero in sintonia coi miei ideali e principi, fare musica, essere creativa, esprimermi, scoprendo che 
 
"Là dove abbiamo smesso di danzare, cantare, di farci rapire da un racconto o trovar conforto nel silenzio, è dove abbiamo perduto il contatto con la nostra anima.
La danza, il canto, il racconto di una storia e il silenzio sono le quattro medicine balsamiche universali".  
Angeles Arrien, Ph.D. cultural anthropologist Author of 'The Four-Fold Way' and 'Signs of Life'.
 
Per approfondire, leggi QUI 
 
 
Ma non bastava! Ora mangio male perchè non posso fare altro, non ho una fissa dimora, vedo chi capita, ma scopro di amarmi più di prima!
Come mai?
Perchè l' amore per me non è 'solo' quello (che comunque fa parte di una prassi indispensabile) ma è re-agire a uno schema in cui stavo dalla nascita.
Oggi per me amore vuol dire essermi scrollata definitivamente di dosso la 'me stessa' che ho interpretato, la vittima frustrata e ultima ruota del carro indesiderata.
 
"Cambia l'abitudine di essere te stesso."
Joe Dispenza 
 
Un grande importante passo che ho fatto per amarmi è stato quello di ritrovare la connessione consapevole (e alimentarla!) col mio intuito femminile. Amare il mio istinto, e amare il mio infinito mondo interiore che per anni mi ha fatto paura contattare.
 
"Non c'è maggiore benedizione che una madre possa dare alla figlia di un senso affidabile della veracità del proprio intuito."
Dr. Clarissa Pinkola Estés, poetessa Americana, psicoanalista Junghiana e specialista nelle terapie post-traumatiche. Il suo libro "Donne che corrono coi lupi" rimase nella classifica dei Best Sellers del "New York Times" per 145 settimane. 
 
 
Finisco con questa bellissima saggia frase di una giovane poetessa e artista contemporanea: Rupi Kaur considerata una dei più influenti instapoets (giovani poeti che pubblicano versi principalmente sui social media) contemporanei.
 
"Il modo in cui tu ami te stess@ è il modo in cui insegni agli altri ad amarti."
Rupi Kaur
 
 
 
HAI UN AMIC@ CHE VIAGGIA NEL DOLORE? CONDIVIDI USANDO I PULSANTI SOTTOSTANTI, QUI!