Musical work



07.05.2020
Cantare accompagnandosi al pianoforte. Trucchi e accorgimenti per creare la magia.

Ho registrato una nuova song. 'Stavolta sono stati i 'Coldplay' ad ispirarmi. Puoi ascoltarla QUI

 
Per accompagnarmi al pianoforte e cantare, consiglio a me stessa, e a chi si cimentasse nell'impresa, di scegliere SEMPRE decisamente una tonalità comoda, che non crei tensione nell'esecuzione. Io ho la fortuna di avere un' ampia estensione vocale, anche adesso che non sono giovanissima, anzi, ho acquistato con l'età una bella presenza nel mio registro medio-basso, per cui, in questo caso, ne ho approfittato e, dopo aver trasportato la canzone in almeno due tonalità differenti, alla fine ho scelto questa qui più grave. Posso così suonare accordi al pianoforte decisamente più facili, in una tonalità 'comune', regalando relax  nell' accompagnarmi al piano. Inoltre, mentre la provavo in varie tonalità, mi appropriavo del testo, del suo significato e di che cosa risuonasse in me, ho sentito che volevo cantare il meno possibile, quasi un "parlare cantando", per mettere in risalto le sue belle parole d' amore. Parole che parlano anche della eterna dicotomia tra cuore e ragione, tra la voce della mente di "scienza e progresso" e la voce del cuore. Scegliendo la mia tonalità bassa, posso "parlare il mio canto" e quando si apre il ritornello che arriva inaspettatamente nel registro medio acuto, allora posso giocare di potenza (sempre con eleganza!) e di un colore pieno, brillante e ancora comodo.
 
Buon ascolto!  QUI
 

 

 

Non dimenticare di iscriverti al mio canale! Potrai ascoltare subito le nuove canzoni che pubblicherò in futuro. Click sull' iconcina quadrata che compare a destra in basso per tutto il video. E' un quadratino bianco con 3 spirali turchesi. Se ci clicchi sopra, compare un rettangolo rosso con la scritta 'ISCRIVITI'. Un altro click ed è fatta!