Intuition, Il sabato delle intuizioni



21.09.2019
IL SABATO DELLE INTUIZIONI. Grazie per...

Ringraziare...Essere grati. Dire: 'Grazie per...'

Nonostante le mancanze, i desideri più o meno reali, la gratitudine è appurato sia uno strumento efficace per 'alzare il livello della nostra energia'. 'Alzare' nel senso che se siamo giù, stressati o con un senso di mancanza o di malessere, possiamo provare a fare un bel respiro profondo e iniziare ad osservare il nostro mondo provando a tornare bambini, alla ricerca del mistero, della bellezza, dell'abbondanza. La paura molto spesso ci impedisce di sentire la gratitudine. Io credo che non si possa non trovare attorno a noi qualcosa di cui essere grati, a meno di non trovarsi nel mezzo di un terremoto, incendio, eruzione vulcanica, alluvione o bombardamento.

In questo periodo ho imparato a dire: 'Grazie' all' artrite ai piedi che mi manda forti dolori. Dietro a quel sintomo c'è una incoerenza dentro di me che sto cercando di sciogliere. Il mio corpo, la mia mente, il mio cuore non sono in sintonia. Vedere questa incoerenza è un primo passo per arrivare alla guarigione. Ringrazio il mio corpo che si organizza per vivere al meglio...

Io faccio l' esercizio della gratitudine appena apro gli occhi, la mattina, quando la mente è ancora libera e 'innocente'.

Grazie per...

 

MERCEDES SOZA & JOAN BAEZ       'GRACIAS A LA VIDA'      NEL VIDEO A FIANCO

 

'Gracias a la vida, que me ha dado tanto
me dió dos luceros, que cuando los abro
perfecto distingo, lo negro del blanco
y en el alto cielo, su fondo estrellado
y en las multitudes, el hombre que yo amo
 
Gracias a la vida, que me ha dado tanto
me ha dado el sonido, y el abecedario
con el las palabras, que pienso y declaro
madre, amigo, hermano y luz alumbrando
la ruta del alma del que estoy amando
 
Gracias a la vida, que me ha dado tanto
me ha dado el oído, que en todo su ancho
graba noche y día, grillos y canarios
martillos, turbinas, ladridos, chubascos
y la voz tan tierna, de mi bien amado
 
Gracias a la vida, que me ha dado tanto
me ha dado la marcha, de mis pies cansados
con ellos anduve, ciudades y charcos
playas y desiertos, montañas y llanos
y la casa tuya, tu calle y tu patio
 
Gracias a la vida, que me ha dado tanto
me ha dado la risa y me ha dado el llanto
así yo distingo dicha de quebranto
los dos materiales que forman mi canto
y el canto de ustedes, que es mi propio canto.
 
Gracias a la vida, que me ha dado tanto
me dió el corazón, que agita su marco
cuando miro el fruto del cerebro humano
cuando miro el bueno tan lejos del malo
cuando miro el fondo de tus ojos claros.'
Violeta Parra

 

SE TI E' PIACIUTO, CONDIVI QUESTO ARTICOLO COI TUOI AMICI DEI SOCIALS! PUOI USARE I PULSANTI SOTTOSTANTI