Journey, In viaggio col dolore




41. IN VIAGGIO COL DOLORE. La dimensione del Cuore.

Ringrazio la mia amica Marga che un pomeriggio del 2012 mi parlò lungamente di un lavoro sul cuore portato avanti da anni da un gruppo di terapisti americani discepoli diretti di Osho, che con Lui  elaborarono format di gruppi e meditazioni attive.
Avevo già conosciuto uno di loro appena arrivata in Italia nel maggio 2012, dopo il 'tracollo turco' e li conoscevo di fama da anni. Hanno un centro a Sedona, in Arizona.
 
Non ricordo quali fossero le mie resistenze, ma una cosa era certa: quel lavoro sul cuore mi spaventava e allora mi ricordai di quel che Pratibha ci diceva quando ci trovavamo a fare una scelta esistenziale, e cioè: 'Se sei a un bivio e se, verso una direzione, leggi un cartello con la scritta 'Paura', seguilo, è là che devi andare'.
Alla fine acconsentii, più per fiducia in Marga che praticava quel lavoro da anni e che vedevo trasformata.
 
Oggi la ringrazio sinceramente e ringrazio anche me per aver detto quel sì. Ero in uno stato di debolezza fisica tale che ci sarebbe voluto un coraggio da leoni e una forza di volontà straordinaria per immaginarmi a Miasto a fare un training, con strade sterrate in aperta campagna, e tanti passi da fare per arrivare dalla stanza al ristorante e poi nella Buddha hall....
Lo staff di OshoMiasto e gli assistenti mi aiutarono immensamente. Senza di loro non avrei mai potuto portare a termine tale impresa.
Il training durò 2 anni, dal  maggio 2013 al giugno 2015.          
Imparai moltissimo, e l'immagine di me cambiò. Ora so di avere una particolare predisposizione per intuire diverse cose del mio prossimo. Le vedo, le sento 'a pelle', e le so da un' intelligenza non mentale. Ho scoperto che posso vedere i blocchi di energia su di un corpo e sapere come levarli.
Ho imparato ad irradiare le qualità essenziali e ad armonizzare in una persona i suoi centri energetici, o chakra. Imparare la guarigione dei corpi sottili è stato un percorso che mi ha fatto comprendere molte cose, anche delle con-cause della mia malattia. Fu un lavoro che mi cambiò la percezione del mondo, delle persone e di me. 
 
Non fu facile. Il gruppo mi teneva a distanza. Probabilmente facevo loro paura. Al momento della consegna dei Diplomi, fu il terapista in persona che venne da me, e mi abbracciò lungamente.
 
 
 
Witnessing is Your Secret Love
Be silent, close your eyes. Feel your body to be completely frozen. Look inwards, as deep as possible. It is your own space. At the very end you will find the empty heart.
The empty heart is a door to eternity. It is a connection between you and existence. It is not something physical or material. It is not something mental or psychological. It is something beyond both, transcending both. It is your spirituality. Remember, the empty heart makes you a buddha.
This moment is blessed. Ten thousand hearts are feeling the silence and the merger with existence. You are the fortunate ones of the earth.
Relax... just be a watcher of mind and body both. The insistence should be on the witnessing. Witnessing is your secret love. Witnessing is Buddha, watching.
OSHO
 
 
 
MAISY STELLA & WILL CHASE  'HAVE A LITTLE FAITH IN ME'  NEL VIDEO A FIANCO
 
 
 

SE TI PIACE, CONDIVIDI IL POST NEI SOCIALS USANDO I SOTTOSTANTI BOTTONI

O COPIA L'URL IN ALTO E INVIALO A QUALCHE AMICA/AMICO DALLA TUA POSTA ELETTRONICA.

 
Se desideri ricevere la Newsletter 'In viaggio col dolore' iscriviti QUI
 
 
LEGGI IL PROSSIMO EPISODIO QUI