Intuition, Il sabato delle intuizioni



22.12.2018
IL SABATO DELLE INTUIZIONI. Intuizione auditiva N°4.Prayan.

 
Nell'augurarvi Buon Natale, dedico questo sabato a una mia intuizione auditiva di alcuni anni fa.
 
Stavo terminando le registrazioni del tributo di musica sacra 'O Magnum Mysterium'. L'ultimo giorno, finito di pranzare, rimaneva un po' di tempo per registrare un brano. Lo avevamo lasciato per ultimo, per la sua apparente semplicità di arrangiamento, voce e percussioni.
Una pagina di musica classica e sacra che avevo amato moltissimo fin dal primo ascolto nella versione cantata da Cecilia Bartoli.
 
Ma nel mio presepe musicale, una visione in cui avevo visto dei pastori scendere giù dalle colline per salutare Gesù Bambino, non avevo sentito dei quartetti d'archi, nè voci 'impostate'. C'erano strumenti della tradizione popolare italiana come la mandola e il piffero, e c'erano la viola d' amore rinascimentale, la chitarra classica e le percussioni. Ad aggiungere un colore meditativo e ascetico, c'era il mio armonium indiano.
Questa era stata la mia intuizione auditiva, il filo conduttore col quale chiesi agli arrangiatori di tagliare tutti gli orpelli e pattern manieristici e di semplificare le armonizzazioni portandole all' essenza dell' idea melodico-compositiva.  
La mia voce avrebbe cantato spontanea e naturale, senza le inflessioni jazz e blues che aveva da pochissimo tempo abbandonato. Senza il vibrato. Senza il bisogno di dimostrare qualcosa.
 
La mia preghiera aveva la fragranza della semplicità e della gioia. E nasceva dal silenzio.
 
 
In questo contesto, il Laudate Dominum di Mozart per voce e percussioni ci poteva stare...
Buon ascolto....Buon Natale! Nella semplicità e nella gioia!
 
Love,
Prayan
 
 
QUI mio racconto di come è nato il CD, pubblicato su Osho Times.