Intuition, Il sabato delle intuizioni



29.09.2018
IL SABATO DELLE INTUIZIONI. La vita rosa.

'Quando mi prende fra le braccia 
E mi parla a voce bassa,
La vita mi sembra rosa 
Mi dice parole d'amore 
Parole di tutti i giorni
E questo mi fa un certo effetto.
E' entrato nel mio cuore
Una porzione di felicità
Di cui so la ragione....'
 
Edith Piaf
 
Queste sono le parole de 'La vie en rose', la vita rosa, una canzone francese conosciuta in tutto il mondo grazie all'interpretazione di Édith Piaf. 

La Piaf stessa ne scrisse il testo nel 1945 e chiese al suo direttore d'orchestra di musicarlo ma lui si rifiutò, non considerandolo alla sua altezza. Così fu il compositore  Louiguy (Louis Gugliemi) a musicare quei versi, contribuendo così a creare 'la' canzone d' amore per eccellenza dal successo mondiale che, nel corso del tempo, fu ripresa e interpretata da artisti dei più svariati generi musicali.

 

La frase idiomatica francese 'voir la vie en rose' combacia bene con quella italiana 'vedere la vita rosa', vedere tutto rosa, essere ottimisti e non preoccuparsi del futuro.

La canzone viene citata più volte nel film 'Sabrina' con Audrey Hepburn che la definisce "la maniera francese per dire :'Sto guardando il mondo con degli occhiali colorati di rosa'."

 
NEL VIDEO A FIANCO la canzone cantata dalla grande Piaf. 'Piaf' nel dialetto parigino vuol dire 'passerotto' e si riferisce alle dimensioni minute dell'artista.
 
Piaf ebbe una vita tutt'altro che rosea. Fin da piccina fu sballottata e abbandonata più volte, finché a 8 anni il padre, un contorsionista, la riprese con sé, facendola cantare per strada. 
In seguito, col successo arrivarono incidenti stradali, un coma etilico, un grave lutto che la segnò per sempre, degli interventi chirurgici, un tentativo di suicidio e l' artrite reumatoide con una pesante dipendenza da morfina

Esiste nell'universo un asteroide che porta il suo nome: il 3772 Piaf.

 
Per chi volesse conoscere la vita di Edith Piaf, consiglio questo libro 'Au bal de la chance. La mia vita' Ed. Castelvecchi, prefazione di Jean Cocteau. A volte un po' romanzato, come si legge nella prefazione del libro, ma d'altra parte la stessa Piaf si dice nutrisse la sua leggenda....come una vera rockstar ante litteram.
 
Una pagina interessante con foto e notizie su Piaf in occasione del centenario della sua nascita, il 19 dicembre 1915,   QUI  e  QUI  una sua breve biografia con foto e didascalie.