Intuition, Il sabato delle intuizioni



25.08.2018
IL SABATO DELLE INTUIZIONI. Un senso di pieno, un senso di vuoto.

“Certe persone se ne vanno lasciando un pieno. Certe persone se ne vanno lasciando un vuoto.”
 
Questo pensiero mi è arrivato come un’intuizione.
In questi ultimi mesi sono morte molte persone a me vicine.
Alcune, dopo un dispiacere iniziale, mi lasciano il senso della loro presenza per sempre. Sono lì, nel mio spazio affettivo e mi nutre pensarle.
Altre invece mi lasciano un senso di mancanza e alcune addirittura di vuoto.
Non dipende dall ‘amare di più o di meno o dalla qualità dell ‘amore che nutro per loro.
Io credo che dipenda da ciò che hanno smosso nel mio profondo, da ciò che hanno risvegliato nella loro vita e nella loro relazione con me.
 
Il 14 agosto ero a Genova, la mia città, e ancora adesso noi genovesi viviamo il crollo di tante cose dentro di noi. L’innocenza e la fiducia di noi tutti genovesi sono state violate. A livello umano, morale e anche pratico, ci sentiamo feriti profondamente. Quel ponte ci univa, da est a ovest e ci collegava col mondo. Se penso alle vittime di questa tragedia, provo un grande vuoto. Eppure non le conoscevo. Mi ricorda il dolore che ho sentito quando ho perso mia mamma o quando le torri di New York crollarono.
 
Il 15 agosto ho letto in tempo reale che Aretha Franklin se ne era andata. Da un lato ho sentito sollievo, pensando che la sua sofferenza fosse terminata, ma dall’altro sentii insinuarsi, col passare del tempo, un grande vuoto che mi ha portata a pensare:”Il mondo non è più lo stesso senza Aretha Franklin.”
Aretha era la ‘Donnità’, la ‘Womanhood’. Non era solo la donna afro-americana che pregava il suo divino Lord urlando o che cantava a gran voce rivendicando il rispetto per se stessi. 
Aretha non canta dalla sua personale rabbia e condizione di donna black. Aretha canta il dolore e l’ ingiustizia di tutte le donne e di tutti gli uomini, canta dalla dimensione più profonda dell’Essere, quella in cui tutti siamo Uno.  
Il suo canto dalle viscere va in cielo, passando per il suo cuore delicato e coraggioso.
La sua vocalità è intrisa di forza, potere al femminile, coraggio, rispetto, senso del proprio valore, gioia! Gut & Soul, grinta e anima
Ogni volta che la ascolto, Aretha mi dice:  "Canta come se non ci fosse un domani!"